Secondi

Un classico: branzino al forno con verdurine.

Da quando sono in maternità, il pesce in tavola a casa nostra, è stata una riscoperta. Ed ad essere sincera, un paio di volte per settimana ne sento proprio la necessità.

Quando il pesce che scegliete è veramente fresco e di qualità, basta davvero poco per prepararlo in modo gustoso e succulento.

Questa ricetta non ha niente di speciale, se non l’aggiunta di qualche spezia un po’ insolita, che a mio avviso gli conferisce una nota dolciastra, ma intensa, che strabilia il palato: i semi di anice.

Io ho scelto il branzino perché preferisco la morbidezza della sua carne, però potrete prepararlo anche con orata, dentice, ombrina. Insomma, largo alla fantasia.

Ingredienti per 4 persone:

1.4 kg di branzino

500 gr. di pomodorini pachino

4 patate medie

2 cipolle rosse medie

3 cucchiai di capperi

2-3 rametti di rosmarino

1 cucchiaino raso di semi di anice

Olio extravergine d’oliva q.b

Fiocchi di sale integrale q.b

Preparazione:

Come sempre, io faccio pulire il branzino al mio pescivendolo di fiducia, così sono sicura che il risultato finale sarà ottimale; vi suggerisco di fare altrettanto, così risparmierete anche una decina di minuti di lavoro che non guasta mai.

Occupatevi per prima cosa delle vostre verdurine, quindi: lavate e tagliate a metà i pomodorini; pelate, lavate e tagliate a fette sottilissime le patate; infine, sfogliate la cipolla e riducetela in rondelle.

Disponete il tutto in una placca da forno sufficientemente capiente; condite con olio, i fiocchi di sale integrale ( questo particolare tipo di sale, viene estratto a mano e non subisce alcun processo di raffinazione; mantiene inalterate tutte le proprietà dell’acqua di mare, benefiche per l’organismo), i semi di anice ed i capperi.

Nel frattempo, lavate ed asciugate accuratamente il vostro branzino; conditelo con olio e sale, e mettete nella pancia i rametti di rosmarino.

Siete pronti per infornare: 180 gradi, circa 45 minuti. Per controllare la cottura, vi consiglio di effettuare un’incisione a croce sotto l’occhio: se la carne avrà assunto un colorito biancastro, è cotto.

Sporzionate, dopo aver pulito accuratamente il pesce, adagiando i filetti di branzino sul letto di verdure.

Buon appetito… piatto pulito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.