Primi

Risottino agli asparagi.

Devo dire che non sono solita prepare riso e risotti, data la mia scarsa affinità con questo tipo di carboidrato. Io sono più da pasta al sugo, all’Alberto Sordi, per intendersi; però ai ragazzi ed Albe piace molto, quindi di tanto in tanto, soprattutto quando sono di stagione verdure deliziose, mi piace accontentarli.

In questo periodo dell’anno penso che il risotto con gli asparagi sia un must.

Io li acquisto solo ed esclusivamente ad un banco del mercato; non delude mai.

Per ottenere un risotto spettacolare, dobbiamo prendercene cura come se fosse un bebè; avrete capito che ormai io parlo solo per metafore da neonati 😂

Vabbè insomma… provate il risotto!!!

Ingredienti per 4 persone:

3-4 scalogni

2 mazzi di asparagi

320 gr. di riso Carnaroli

1.5 l di brodo vegetale

1/2 bicchiere di vino bianco

70 gr. di burro

Sale q.b

Preparazione:

Alcuni passaggi, nella preparazione del risotto, a mio avviso, sono determinanti per una riuscita eccelsa.

Cominciate lavando, pulendo e facendo cuocere a vapore i vostri asparagi, avendo cura di lasciarli croccanti. Una volta pronti, ghiacciateli immediatamente, questo vi permetterà di fargli avere un bel colore verde smeraldo.

Riduceteli in rondelle, e abbiate cura di tenere da parte le punte intere.

Successivamente procedete pulendo e tritando finemente gli scalogni.

In una pentola, fate fondere la metà del burro, con lo scalogno e gli asparagi ridotti in rondelle.

Dopo qualche minuto bagnate con il vino bianco, lasciate evaporare (altrimenti saprà di vino “crudo” e potrete anche buttare via e ricominciare!), ed aggiungete il vostro riso. Fatelo tostare per qualche minuto, salando a vostro piacimento.

È adesso il momento di salare il riso, poiché penetrerà all’interno del chicco, assicurandovi la giusta sapidità al piatto.

Coprite con il brodo vegetale, ed assicuratevi che durante la cottura, il riso non resti mai scoperto. Questo vi permetterà di ottenere una cottura quanto mai uniforme.

Nel frattempo, saltate le punte degli asparagi che avete tenuto da parte con 10 gr di burro ed un briciolo di sale.

Trascorsi circa tredici minuti, si procede con la mantecatura, con la restante parte di burro. Dovrete dedicare a questo passaggio, meno di 5 minuti, altrimenti le attenzioni che avevate dedicato in precedenza al vostro adorato chicco di riso, andrà a farsi benedire.

Il risotto deve essere impiattato e servito subito.

Ricordatevi di utilizzare le vostre punte, insaporite con il burro, per decorare il piatto.

Buon appetito… piatto pulito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.