Antipasti, Insalate, Piatti unici, Secondi

Polpo con le patate.

Avevo già proposto durante la scorsa primavera una ricetta con il polpo, decisamente più lunga e complicata. Stavolta, invece, mi sono voluta mantenere sul semplice, rivisitando con qualche spezia fantastica, una ricetta tradizionale, che più o meno tutti abbiamo provato a cucinare almeno una volta.

Voi di solito il polpo come lo preparate?! Usate la pentola a pressione, oppure vi appellate alla bollitura tradizionale?! Aggiungete il tappo di sughero o pensate che sia una leggenda metropolitana?!

Allora, io posso dire che è stata la prima volta in cui l’ho cotto in modo tradizionale ed è venuto davvero morbido come il burro. Ho rispettato tutte le regole della tradizione popolare, e mi sono anche fatta un po’ aiutare dal mio pescivendolo di fiducia, che si è premurato di allentarne le fibre secondo le loro tecniche ed i loro segreti.

Quindi, chiamatelo anche voi e fatevi mettere da parte il polpo più bello che ha nel banco. Ditegli di fare dei bei massaggini ai tentacoli ed andate a prenderlo. 

Ingredienti per 8 persone:

3 kg di polpo

1 limone

1 ciuffo di prezzemolo

2-3 gambi di sedano

3 carote

1 cipolla rossa

pepe in grani q.b

1-2 cucchiaini di semi di anice

1.5 kg di patate

sale q.b 

olio EVO q.b

Preparazione:

Cominciate, come sempre, prendendovi cura delle verdure. Prima lavatele tutte accuratamente, poi pelate e tagliate grossolanamente: le carote, il sedano e la cipolla. Ricavate con l’utilizzo di un pelapatate la buccia del limone. Disponete il tutto, insieme al vostro polpo, in una pentola sufficientemente capiente, in acqua fredda e portate ad ebollizione, aggiungendo anche qualche grano di pepe nero.

Lasciate cuocere fino a che i rebbi di una forchetta non affonderanno nel polpo con estrema facilità; a questo punto, lasciate freddare direttamente a temperatura ambiente, lasciandolo nel tegame con la sua acqua di cottura. 

Occupatevi adesso delle patate; lavatele, pelatele e tagliatele a pezzettoni. Fate cuocere in abbondante acqua salata. Scolatele una volta pronte e lasciate intiepidire. 

Quando anche il polpo avrà raggiunto una temperatura moderata, toglietelo dall’acqua, tamponatelo, ed infine riducete in pezzi grossolani.

Tritate finemente il ciuffo di prezzemolo, e condite il tutto con olio, sale ed i semi di anice.

Servite leggermente tiepido, accompagnato da una bollicina interessante.

Buon appetito… piatto pulito!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.