Antipasti, Secondi

Tonno: pera= Salmone: mela verde.

Vi starete chiedendo come mai abbia preparato queste meravigliose tartare di pesce crudo, visto che io non posso assolutamente mangiarle?!

Beh… diciamo che soddisfo le mie voglie, vedendo gli altri mangiare ciò che più mi manca. Un po’ contorta come giustificazione, ma del resto ci sta. Anche perché in verità devo essere onesta: non mi sono fatta sopraffare dai pensieri sul cibo negli ultimi sette mesi.

Per sopravvivere ho solo cercato di evitare di trovarmi sulla stessa strada di ciò che più mi andava. Così un po’: occhio non vede, cuore non duole.

Vabbè, andate dal pescivendolo va. E mi raccomando: che il pesce sia super fresco e ovviamente abbattuto. Raccomandazione sciocca, ma repetita iuvant.

Ingredienti per 4 persone:

200 gr. di salmone fresco

200 gr. di tonno fresco

1 pera abate

1 mela verde

1 cipolla piccola

1 cucchiaino di semi di sesamo

1 cucchiaino di semi di papavero

Olio extravergine d’oliva q.b

Pepe nero telicherry q.b

Sale q.b

Preparazione:

Pulite bene i vostri filetti di pesce, avendo cura di rimuovere eventuali lische se ce ne fossero.

Con un coltello dalla lama ben affilata, tritate finemente prima il salmone e poi il tonno.

Disponetele in due bowl distinte; nel frattempo lavate accuratamente la vostra frutta, senza rimuovere la buccia. Ottenetene dei cubetti molto piccoli. Fate altrettanto con la cipolla.

Adesso condite prima il salmone, aggiungendo: mela verde, semi di papavero, olio, sale e pepe. Lavorate il tutto con un cucchiaio cercando di renderlo il più cremoso possibile. Infine ricavate delle polpette di dimensioni piccole; oppure se disponete di un coppapasta di formato più piccolo, potete aiutarvi con quello.

Poi provvedete al tonno, unendo: pere, semi di sesamo, olio, sale e pepe. Procedete come per il salmone.

Infine, procuratevi un piatto da portata, possibilmente bianco, in modo da far risaltare i colori, ed adagiate le vostre tartar, alternandole.

Potete accompagnare con qualche crostino di pane caldo, su cui spalmarle.

Il risultato finale sarà un tripudio di colori, ed ovviamente di sapori.

Gustate sempre in compagnia.

Buon appetito… piatto pulito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...