Secondi

Alette di pollo piccanti.

Chissà perché una mangiona come me, sin da bambina, va pazza per le alette di pollo.

Cioè, parliamoci chiaro, devo mangiarne un allevamento intero per sfamarmi 😂😂😂 ma per me, sono come le ciliegie: una tira l’altra.

Era da un sacco di tempo che non ne mangiavo e adesso, giustificata dalla situazione, me ne è venuta una voglia incredibile. Quindi io corro subito a prepararle, voi nel frattempo segnatevi tutto il necessario e non tardate ad andare ai fornelli.

Ingredienti per 4 persone:

20 alette di pollo

Tabasco q.b.

Paprika dolce q.b

1 cucchiaio di miele millefiori

1 ciuffetto di rosmarino

3 spicchi d’aglio

Olio extravergine d’oliva q.b

Sale q. b

Preparazione:

Come sempre, il mio primo consiglio quando maneggiate la carne, oltre a comprarla dal macellaio di fiducia, è quello di farsela preparare già pulita e pronta all’uso. Risparmierete un sacco di tempo e senz’altro il risultato sarà ottimo.

In una ciotola disponete le alette di pollo già pulite e bruciate. Condite prima salando a piacere e poi versando qualche goccia di Tabasco (non esagerate altrimenti rischierete di lasciare insoddisfatto qualche palato; ricordate: il piccante non piace proprio a tutti). Amalgamate gradualmente il tutto con le mani, in modo da distribuire uniformemente le spezie.

Aggiungete un paio di cucchiai di paprika dolce, un cucchiaio di miele ed infine il rosmarino che vi sarete premurati di tritare molto finemente in precedenza.

Continuate a massaggiare in modo da far penetrare i profumi all’interno, infine irrorate con abbondante olio di oliva ed aggiungete gli spicchi d’aglio interi.

Cuocete per circa 40 minuti in forno preriscaldato a 200 gradi. Disponete le alette su una griglia da forno e sotto, per non sporcare, vi suggerisco di posizionare una teglia rivestita di carta da forno.

Affinché otteniate un effetto croccante, durante gli ultimi minuti, vi consiglio di impostare la modalità grill.

Ecco che suona il timer driiiin… pronte le vostre alette. Non vi resta che sfornarle ed attendere qualche minuto che raffreddino appena.

Ricordate: il galateo dice che il pollo si può mangiare con le mani, quindi dateci dentro.

Buon appetito… piatto pulito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.