Dessert

Il mio Tiramisù.

Tempo fa, parlando con il mio fidanzato, gli ho chiesto quale fosse la pietanza o il dolce, ovviamente cucinato da me, che preferisse, e, senza nemmeno un attimo di esitazione mi ha risposto, guardandomi dritto negli occhi: ” IL TIRAMISÙ ! ” E se non è amore questo! Ahah.

E’ un classico della nostra cucina tradizionale; penso che tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo provato a prepararlo. La difficoltà non è proibitiva per nessuno, ci vuole solo un po’ di accortezza come in tutte le cose, ma soprattutto come sempre in cucina. Non dimenticatevi mai che la cucina in generale, ma le ricette dei dolci in modo particolare, corrispondono sempre ad un’ equazione matematica. E detto da una che al liceo aveva 3– vi posso garatire che fa molto ridere!!!

Mi dilungo sempre troppo in chiacchiere, scusate! Però siate sinceri, ve lo avevo detto dall’inizio o no che mi piace un sacco parlare?!

Ingredienti per 10 porzioni:

500 gr. di mascarpone

5 uova

150 gr. di zucchero a velo

4 cucchiai di caffè solubile

1 confezione intera di biscotti secchi tipo pavesini

Preparazione:

Preparate del caffè, utilizzando 300 ml di acqua bollente e i quattro cucchiai di caffè solubile (o se preferite anche con la moka). Zuccherate a piacere e fate raffreddare.

Nel frattempo, separate i tuorli delle 5 uova, dall’albume. Montate bene i rossi, con lo zucchero a velo, fino a quando il composto non risulterà chiaro e spumoso. A questo punto incorporate, poco alla volta, il mascarpone, facendo attenzione a non smontare il tutto. Una volta ultimato, tenete da parte.

Occupatevi adesso degli albumi; aggiungete un pizzico di sale e montateli a neve. Per essere sicuri di aver svolto il lavoro in modo corretto, capovolgete il contenitore dove li avete montati, questi dovranno aderire perfettamente senza cadere.

Sempre facendo molta attenzione, aggiungete gli albumi montati a neve al primo composto, quello con il mascarpone. Sempre un pochino alla volta e con molta delicatezza. Incorporate il tutto e dedicatevi “all’ assemblaggio” del vostro tiramisù.

Il metodo tradizionale, della nonna, prevede che lo si monti in una pirofila. A me, personalmente, non piace granché, quindi opto per un porta biscotti in vetro.

Ma potrete anche decidere di fare delle monoporzioni andando ad utilizzare dei barattoli di vetro (ricavate del materiale di riciclo da barattoli di marmellata o di sughi che avete in casa).

Inzuppate i pavesini nel caffè e andate a disporli per l’intera superficie del contenitore che avete scelto. Ricoprite con la crema al mascarpone; create tanti strati quanti sono i vostri biscotti e la vostra crema. Lo strato finale dovrà essere di crema. Lo andrete a spolverizzate con del cacao zuccherato.

Lasciate in frigo a riposare per circa sei ore.

A casa mia devo toglierlo dalla tavola, altrimenti mangiano anche il recipiente. Ma del resto, ormai, lo avete capito anche voi: a casa mia son di bocca bona!!!

Buon appetito… Piatto pulito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...