Piatti unici

Vellutata di cavolfiore con granella di pistacchi.

Odio profondamente l’inverno ed il freddo. Sono più una tipa da infradito e vestitino e via! L’unica cosa che mi fa sopportare la stagione invernale in maniera accettabile è il fatto di poter cucinare delle calde vellutate che ti scaldano i sensi.

Ho proposto questo piatto durante un pranzo con le mie amiche e visto che ingrasso anche solo al pensiero di mangiare “junk food”, mi sembrava un giusto compromesso tra gusto e leggerezza. Ho di conseguenza eliminato l’idea di preparare un piatto di pasta ( benché io sia carbo addicted) e ho puntato su un must di stagione: una calda vellutata di cavolfiore guarnita con una croccante granella di pistacchi.

Ovviamente essendo un pranzo, non volevo che fosse niente di troppo impegnativo e che ci permettesse di tornare ai nostri impegni quotidiani senza pesantezza.

Ingredienti per 6 persone:

600 gr di cavolfiore

1 porro intero

500 gr patate

Olio evo q.b.

Sale q.b.

Pepe q.b.

Per guarnire:

150 gr di pistacchi (già sgusciati vanno benissimo, se siete a corto di tempo.)

Preparazione:

Cominciate con lavare accuratamente tutta la verdura e procedete pelandola (là dove risulterà necessario.)

In una pentola sufficientemente capiente versate all’incirca due cucchiai di olio extravergine d’oliva ed aggiungete il porro precedentemente tagliato a rondelle. Salate, pepate e fate appassire.

In seguito tagliate a cubetti le patate, ed il cavolfiore; una volta che comincerete a sentire il profumo del porro nell’aria, aggiungete il resto; aggiustate di sale e pepe e fate rosolare per qualche minuto.

Una volta che i sapori si saranno amalgamati gli uni con gl’altri versate circa 500 ml d’acqua ( o se preferite con brodo vegetale) quindi coprite per 2/3 con il coperchio ed alzate la fiamma fino a quando non comincerà a bollire;

solo allora la riporterete al minimo e farete cuocere lentamente.

Io di solito lascio andare il tutto per circa quarantacinque- cinquanta minuti, poiché preferisco che la verdura sia completamente morbida.

Nel frattempo prendo i miei 150 gr di pistacchi,e con un po’ di pazienza potrete tritarli finemente con un coltello e li metterete da parte in una ciotolina.

Togliamo la pentola dal fuoco e passiamo il tutto con un frullatore ad immersione, fino a quando non avremo ottenuto un composto cremoso e spumoso. A questo punto il gioco è fatto.

Versiamo in un piatto fondo ( io prediligo tutti oggetti minimalisti, quindi piatti senza troppi colori, nè disegni, magari anche dalla particolare forma geometrica; oppure per rimanere sul classico anche una ciotola di porcellana va benissimo) e decorare a piacere con la granella di pistacchi, e…

Buon appetito, piatto pulito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...