Insalate, Piatti unici

Insalata con salmone selvaggio dell’ Alaska, arancia, cipolla rossa di Tropea, finocchio e semi di girasole.

Ormai avrete capito che la mia vita è una lotta continua nella perdita di peso. Il tutto è reso assai difficile se, oltre ad essere una gran mangiona, aggiungiamo il fatto che lavoro in una panineria- salumeria circondata da prodotti dai profumi inebrianti e dai sapori incredibili.

Se riesco a mantenere un regime alimentare accettabile è anche merito delle mie due colleghe, Silvia e Lucrezia, che si impegnano a mangiare le stesse pietanze che cucino per me, senza indurmi a cadere in tentazione. E non finirò mai di ringraziarle per questo.

Potete immaginare come possa essere pranzare o cenare in un locale come il nostro: sbrigativo, avanza tempo e con quello che c’è, insomma il pranzo e la cena sono l’ultimo dei nostri pensieri. Da un po’ di tempo a questa parte abbiamo cominciato a fare la spesa, tenendo sempre una scorta di verdure di tutti i generi possibili e qualche alternativa sana per le giornate più caotiche, così da non esagerare (del resto non vi nego che un panino con la salsiccia mi farà sempre gola!!!).

Mi sono ricordata di aver tenuto da parte del salmone selvaggio dell’Alaska. Dire che ne vado pazza è riduttivo. A volte lo mangio persino a colazione. Così mi sono preparata un’insalata al volo in negozio, arraffando in cella frigo quel che trovavo, ed il risultato devo dire che non ha deluso me, quanto la mia collega Lucrezia.

Ingredienti per 2 persone:

200 gr. di salmone selvaggio dell’Alaska

2 confezioni di valeriana (se avete modo di acquistarla fresca, tanto meglio, ovviamente)

1/2 cipolla rossa di Tropea

2 arance

1/2 finocchio

2 cucchiai di semi di girasole

Olio evo q.b

Sale q.b

Pepe q.b

Aceto balsamico q.b

Preparazione:

Lavate accuratamente le verdure. Pelate e tagliate finemente sia il finocchio che la cipolla. Mettete da parte.

Sbucciate le arance e, lasciandole intere, tagliatele a rondelle.

Riducete il salmone in listelle sottili.

Procuratevi due bowl di vetro (una per ciascun commensale; non amo condividere, sono moooooolto gelosa del mio cibo ahahah).

Distribuite gli ingredienti in parti uguali in entrambe le ciotole, condite con olio, sale ed aceto balsamico; solo da ultimo aggiungete i semi di girasole.

Potete gustarla accompagnata da del pane nero caldo, appena sfornato, o con dei cracker.

Potrete prepararla la sera precedente (mettendo a parte il condimento) e portarla a lavoro il giorno seguente.

Sarà una scoperta inaspettata anche per i palati meno raffinati.

E non dimenticate

Buon appetito…piatto pulito!

IMG_1323

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...