Dessert, Impasti di base

Pandolce per colazione.

Per me la colazione è un momento irrinunciabile. Se non mangio trenta secondi esatti dopo aver aperto gli occhi al mattino, potrei sbranare chiunque si trovi davanti a me. E, come vi avevo già raccontato, è il momento di maggiore soddisfazione della giornata per le mie papille gustative. Ed il pandolce è per me ed i bimbi un classico intramontabile. Mi  piace un sacco tagliarlo a fette spesse e tostarlo leggermente, per poi spennellarlo con della marmellata di albicocche (la mia preferita!).

Non so come mai, ma prepararlo mi riempie il cuore di gioia, perchè mi infonde proprio quella sensazione di quel non so che di casalingo, da gustare con la mia famiglia. Lo reputo un po’ il talismano da sfoggiare per affrontare la giornata con un il buonumore, e per guarire qualche dispiacere, magari quando qualcuno prende qualche brutto voto a scuola o una brontolata.

Inoltre, la preparazione che ho adottato è molto facile e veloce. Dovrete solo rispettare i dovuti tempi di lievitazione per ottenere un pandolce da capogiro.

Accendete il forno, lavatevi le mani ed allacciate i grembiuli. Fate largo al buon umore!!!

Ingredienti per uno stampo da ciambella da 26 cm:

20 gr. di lievito di birra

100 ml. di latte

150 gr. di yogurt bianco

100 gr. di zucchero

80 gr. di olio di semi

1 uovo

1 bustina di vanillina

la scorza di 1/2 limone

la scorza di 1/2 arancia

250 gr. di farina 00

250 gr. di farina Manitoba

Preparazione:

Scaldate il latte in un pentolino, facendo attenzione a non farlo bollire. Altrimenti quando andrete a versarlo sul lievito, lo brucerete!

In una ciotola capiente fate sciogliere il lievito, nei 100 ml di latte. Aggiungete lo yogurt bianco e mescolate per amalgamare il tutto.

A seguire aggiungete: lo zucchero, l’uovo, l’olio di semi, la vanillina e le scorze dei due agrumi grattugiate. Mescolate il tutto e cominciate ad aggiungere la farina un po’ alla volta, impastando con le mani.

Versate l’impasto su di una spianatoia e cominciate a lavorarlo energicamente fino a che non risulterà elastico e compatto. Disponetelo in una ciotola, praticate un’incisione a croce, coprite con pellicola trasparente e lasciatelo lievitare in un luogo caldo per circa un paio d’ore. Quando avrà raddoppiato il suo volume, sarà arrivato al punto giusto di lievitazione.

Trascorso il tempo necessario, dividete l’impasto in otto palline di egual peso e disponetele una accanto all’altra, direttamente all’interno dello stampo da ciambella. Coprite nuovamente con la pellicola trasparente ed un canovaccio.

Lasciatelo lievitare per ulteriori quarantacinque minuti.

Infornate a 180 gradi in forno statico per circa trenta minuti. Appena sfornato spennellate la superficie con dell’acqua e lasciatelo raffreddare.

Spolverizzate con zucchero a velo.

Disponetelo in tavola in una cloche di vetro. Sarà un piacere per gli occhi, oltre che per le papille gustative. Servitelo, tagliando delle fette spesse, con una crema spalmabile alle nocciole o con della marmellata. E che la giornata inizi nel migliore dei modi.

Buon appettito… piatto pulito!

3 pensieri riguardo “Pandolce per colazione.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...